Come possiamo affrontare le difficili sfide che la complessità ogni giorno ci pone davanti? L’interrogativo può configurarsi, a pieno titolo, come ipotesi di ricerca. La risposta semplice e, allo stesso tempo, affascinante non può essere che una:insieme. Con la forza della pluralità di competenze, del non sentirsi mai soli, incoraggiandoci a vicenda per superare i problemi. Parole che, a pensarci bene, riguardano allo stesso modo la vita della classe, gli amici, l’attività sportiva, il lavoro e tutte le occasioni nelle quali incontriamo gli altri in una relazione che ci consente di crescere. Insieme si discute, si scambiano idee ed esperienze, in una dimensione che va oltre la tradizione cousinettiana. Questo straordinario contributo ha permeato profondamente tutte le principali innovazioni pedagogiche e didattiche del XX secolo, con la codificazione del metodo, la presa d’atto della libertà insita nelle componenti e nelle funzioni del gruppo, in termini di apprendimento e di relazione. Un’idea di lavoro che ha trasformato ogni aula in un ambiente vivo dove si fa quotidianamente ricerca. Già dal titolo di questo volume l’intento appare chiaro: il lavoro di gruppo è, ancora, certamente metodo. Lo è in qualsiasi attività didattica e in qualsiasi contesto. Gli autori lo hanno voluto delineare anche come risorsa, a disposizione di tutti coloro che educano, di chi svolge funzione docente per strutturare al meglio percorsi di apprendimento e di chi partecipa alla vita del gruppo per trovare occasioni di crescita. Tutte queste attività hanno un comune denominatore: esigono fermamente di lavorare insieme.

Il lavoro di gruppo. Competenze per l’azione didattica

SALVATO, Rosario;
2011-01-01

Abstract

Come possiamo affrontare le difficili sfide che la complessità ogni giorno ci pone davanti? L’interrogativo può configurarsi, a pieno titolo, come ipotesi di ricerca. La risposta semplice e, allo stesso tempo, affascinante non può essere che una:insieme. Con la forza della pluralità di competenze, del non sentirsi mai soli, incoraggiandoci a vicenda per superare i problemi. Parole che, a pensarci bene, riguardano allo stesso modo la vita della classe, gli amici, l’attività sportiva, il lavoro e tutte le occasioni nelle quali incontriamo gli altri in una relazione che ci consente di crescere. Insieme si discute, si scambiano idee ed esperienze, in una dimensione che va oltre la tradizione cousinettiana. Questo straordinario contributo ha permeato profondamente tutte le principali innovazioni pedagogiche e didattiche del XX secolo, con la codificazione del metodo, la presa d’atto della libertà insita nelle componenti e nelle funzioni del gruppo, in termini di apprendimento e di relazione. Un’idea di lavoro che ha trasformato ogni aula in un ambiente vivo dove si fa quotidianamente ricerca. Già dal titolo di questo volume l’intento appare chiaro: il lavoro di gruppo è, ancora, certamente metodo. Lo è in qualsiasi attività didattica e in qualsiasi contesto. Gli autori lo hanno voluto delineare anche come risorsa, a disposizione di tutti coloro che educano, di chi svolge funzione docente per strutturare al meglio percorsi di apprendimento e di chi partecipa alla vita del gruppo per trovare occasioni di crescita. Tutte queste attività hanno un comune denominatore: esigono fermamente di lavorare insieme.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/131898
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact