Il volume contiene le concordanze dell'Origo gentis Romanae e del De viris illustribus, opere storiche entrambe anonime e risalenti al IV sec. d.C. La concordanza, interamente lemmatizzata, con gli omografi accuratamente distinti, e organizzata secondo il metodo KWIC (Key word in context), con una porzione di testo contenente, salvo l’eventuale segno di punteggiatura forte che precede o segue la forma di riferimento, fino ad un massimo di 11 elementi, è basata, per l'Origo gentis Romanae, sull’edizione di J. Cl. Richard, Incerti Auctoris Origo gentis Romanae, Paris 1983, e per il De viris illustribus, sull'edidizione di Fr. Pichlmayr, Incerti Auctoris De viris illustribus (editio stereotypa a cura di R. Gruendel), Leipzig 1970. La concordanza è accompagnata da una serie di indici contenenti, per ciascuna delle due opere, un conspectus delle diverse lezioni dell’edizione di Richard rispetto a quelle delle edizioni di Fr. Pychlmayr, G. Puccioni e G. D'Anna per l'Origo gentis Romana e dell'edizione di Fr. Pichlmayr rispetto a quella di W. Sherwin per il De viris illustribus, l’indicazione di tutti i nomi propri presenti nelle due opere, con notazioni che ne permettono l’identificazione, informazioni di natura statistica quali la frequenza dei lemmi, la loro frequenza decrescente, la frequenza delle singole forme, con distinzione degli omografi, e la loro frequenza decrescente, nonché la frequenza dei lemmi e delle forme greche, oltre all’indice alfabetico delle forme terminanti per enclitica.

Origo gentis Romanae - De viris illustribus Concordantiae et indices

CARDINALI, Luca
1997

Abstract

Il volume contiene le concordanze dell'Origo gentis Romanae e del De viris illustribus, opere storiche entrambe anonime e risalenti al IV sec. d.C. La concordanza, interamente lemmatizzata, con gli omografi accuratamente distinti, e organizzata secondo il metodo KWIC (Key word in context), con una porzione di testo contenente, salvo l’eventuale segno di punteggiatura forte che precede o segue la forma di riferimento, fino ad un massimo di 11 elementi, è basata, per l'Origo gentis Romanae, sull’edizione di J. Cl. Richard, Incerti Auctoris Origo gentis Romanae, Paris 1983, e per il De viris illustribus, sull'edidizione di Fr. Pichlmayr, Incerti Auctoris De viris illustribus (editio stereotypa a cura di R. Gruendel), Leipzig 1970. La concordanza è accompagnata da una serie di indici contenenti, per ciascuna delle due opere, un conspectus delle diverse lezioni dell’edizione di Richard rispetto a quelle delle edizioni di Fr. Pychlmayr, G. Puccioni e G. D'Anna per l'Origo gentis Romana e dell'edizione di Fr. Pichlmayr rispetto a quella di W. Sherwin per il De viris illustribus, l’indicazione di tutti i nomi propri presenti nelle due opere, con notazioni che ne permettono l’identificazione, informazioni di natura statistica quali la frequenza dei lemmi, la loro frequenza decrescente, la frequenza delle singole forme, con distinzione degli omografi, e la loro frequenza decrescente, nonché la frequenza dei lemmi e delle forme greche, oltre all’indice alfabetico delle forme terminanti per enclitica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/132932
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact