La questione di base è come preservare lo spazio del “politico” oppure se risulta possibile che siano le istituzioni a non trasformare necessariamente (convertire, castrare, standardizzare, o distruggere) il “politico” nella “politica”. Il mio interesse è nell’istituzionalizzazione e nella teoria delle istituzioni, o, in altre parole, nel passaggio (e nel non-passaggio) da “il politico” (the political, das Politische, le politique) in un’istituzione, in “la politica” (the politics, die Politik, la politique). Penso che l’ontologia politica (diciamo che quest’espressione è sinonimo di “ontologia istituzionale”) è nel passaggio tra i due termini, “il politico” e “la politica”.

Petar Bojanic, Sull'istituzione e l'ontologia politica

ALICI, LUCA
2011

Abstract

La questione di base è come preservare lo spazio del “politico” oppure se risulta possibile che siano le istituzioni a non trasformare necessariamente (convertire, castrare, standardizzare, o distruggere) il “politico” nella “politica”. Il mio interesse è nell’istituzionalizzazione e nella teoria delle istituzioni, o, in altre parole, nel passaggio (e nel non-passaggio) da “il politico” (the political, das Politische, le politique) in un’istituzione, in “la politica” (the politics, die Politik, la politique). Penso che l’ontologia politica (diciamo che quest’espressione è sinonimo di “ontologia istituzionale”) è nel passaggio tra i due termini, “il politico” e “la politica”.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/1336130
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact