L’altra diplomazia definisce quello spaccato di rapporti tra l’Italia e la Russia con il teatro asiatico sullo sfondo e le varie questioni internazionali che influenzano e determinano un diverso orientamento negli accordi che seguono gli eventi bellici dell’Ottocento. A conclusione di questo periodo si inserisce l’opera diplomatica di Giulio Melegari, ambasciatore italiano in Giappone e in Russia, osservatore attento e diligente che fotografa il mondo eurasiatico alle soglie del XX secolo al limitar delle crescenti contese dell’Estremo oriente che vedono la Russia e il Giappone contrapporsi per il dominio nel Pacifico e in Asia. Dall'analisi della sua corrispondenza è possibile ricomporre le tessere di un puzzle, quello dei rapporti italo-russi di inizio XX secolo, che prende forma alla fine del volume, laddove le testimonianze scritte del diplomatico aiutano a comprendere l'analisi fatta nelle prime due parti del volume. Le fonti d'archivio, i documenti diplomatici italiani e stranieri, l'utilizzazione di archivi russi e inglesi, oltre all'ampia bibliografia in lingue italiana, russa, inglese e francese, contribuiscono a rendere il volume polifonico e specialistico.

L'altra diplomazia. L'Italia, la Russia e le relazioni asiatiche nel periodo della Belle Epoque

RANDAZZO, Francesco
2014-01-01

Abstract

L’altra diplomazia definisce quello spaccato di rapporti tra l’Italia e la Russia con il teatro asiatico sullo sfondo e le varie questioni internazionali che influenzano e determinano un diverso orientamento negli accordi che seguono gli eventi bellici dell’Ottocento. A conclusione di questo periodo si inserisce l’opera diplomatica di Giulio Melegari, ambasciatore italiano in Giappone e in Russia, osservatore attento e diligente che fotografa il mondo eurasiatico alle soglie del XX secolo al limitar delle crescenti contese dell’Estremo oriente che vedono la Russia e il Giappone contrapporsi per il dominio nel Pacifico e in Asia. Dall'analisi della sua corrispondenza è possibile ricomporre le tessere di un puzzle, quello dei rapporti italo-russi di inizio XX secolo, che prende forma alla fine del volume, laddove le testimonianze scritte del diplomatico aiutano a comprendere l'analisi fatta nelle prime due parti del volume. Le fonti d'archivio, i documenti diplomatici italiani e stranieri, l'utilizzazione di archivi russi e inglesi, oltre all'ampia bibliografia in lingue italiana, russa, inglese e francese, contribuiscono a rendere il volume polifonico e specialistico.
978-88-91187-27-7
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/1348775
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact