L’a. indaga la nuova relazione che intercorre tra il contratto a tempo determinato e la forma comune di rapporto di lavoro denominata, dopo il Jobs Act, contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti. Dopo un’analisi critica della disciplina e dell’attuale sistema di contenimento quantitativo del lavoro a termine, particolare attenzione è dedicata agli strumenti di tutela riconosciuti dall’ordinamento in favore dei lavoratori, tanto nel settore privato quanto nel settore pubblico. Il volume offre una chiave di lettura volta a ricercare un equilibrio sistematico tra il contratto a termine ed il principio, espresso anche nella disciplina europea, della forma contrattuale comune.

Contratto a tempo determinato e forma comune di rapporto di lavoro dopo il Jobs Act

Preteroti, Antonio
2016-01-01

Abstract

L’a. indaga la nuova relazione che intercorre tra il contratto a tempo determinato e la forma comune di rapporto di lavoro denominata, dopo il Jobs Act, contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti. Dopo un’analisi critica della disciplina e dell’attuale sistema di contenimento quantitativo del lavoro a termine, particolare attenzione è dedicata agli strumenti di tutela riconosciuti dall’ordinamento in favore dei lavoratori, tanto nel settore privato quanto nel settore pubblico. Il volume offre una chiave di lettura volta a ricercare un equilibrio sistematico tra il contratto a termine ed il principio, espresso anche nella disciplina europea, della forma contrattuale comune.
978-88-921-0671-0
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/1393524
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact