Si analizza il conflitto tra Presidente della Repubblica e Ministro della Giustizia, in merito alla titolarità del potere di concedere la grazia, preventivamente, vale a dire prima che sia risolto dalla Corte costituzionale. In particolare si evidenziano le due alternative che si pongono alla Corte (considerarlo atto sostanzialmente presidenziale o atto complesso), ritenendo la seconda ipotesi più equilibrata e più conforme al disegno costituzionale.

Le due alternative di fronte alla Corte

PESOLE, Luciana
2006-01-01

Abstract

Si analizza il conflitto tra Presidente della Repubblica e Ministro della Giustizia, in merito alla titolarità del potere di concedere la grazia, preventivamente, vale a dire prima che sia risolto dalla Corte costituzionale. In particolare si evidenziano le due alternative che si pongono alla Corte (considerarlo atto sostanzialmente presidenziale o atto complesso), ritenendo la seconda ipotesi più equilibrata e più conforme al disegno costituzionale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/140059
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact