La nota fornisce spunti di riflessione sulla configurabilità della cooperazione nel delitto colposo, ex art. 113 c.p., per condotte omissive poste in essere senza alcun legame psicologico fra loro. Partendo dalla distinzione fra la cooperazione di persone nel delitto colposo ed il concorso di cause fra loro indipendenti disciplinato dall'art. 41, comma 3 c.p., si ritiene che il recupero della funzione incriminatrice dell'art. 113 c.p. comporti una dilatazione dell'ambito di imputazione della responsabilità dell'evento colposo; dilatazione che può trovare un correttivo nell'applicazione del principio di affidamento.

Brevi spunti in tema di cooperazione colposa

ANGELINI, Marco
2015-01-01

Abstract

La nota fornisce spunti di riflessione sulla configurabilità della cooperazione nel delitto colposo, ex art. 113 c.p., per condotte omissive poste in essere senza alcun legame psicologico fra loro. Partendo dalla distinzione fra la cooperazione di persone nel delitto colposo ed il concorso di cause fra loro indipendenti disciplinato dall'art. 41, comma 3 c.p., si ritiene che il recupero della funzione incriminatrice dell'art. 113 c.p. comporti una dilatazione dell'ambito di imputazione della responsabilità dell'evento colposo; dilatazione che può trovare un correttivo nell'applicazione del principio di affidamento.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/1409463
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact