Moravia e Freud, quasi un'amicizia