Ri)Pensare la sessualità nel tempo della sua insignificanza