Dentro la “civiltà senza errore”. Sintesi complesse: l’Umano, il legame sociale e la civiltà ipertecnologica