Le memorie presentate al secondo congresso internazionale AID Monuments delineano un vivace ritratto dello stato degli studi e delle prassi adottate in tutta la Penisola per la conservazione e l’attualizzazione funzionale delle architetture storiche. Un consapevole pragmatismo ha spinto a superare d’un balzo le panie ideologiche, che proclamano l’estraneità tra i saperi necessari alla salvaguardia degli edifici storici, a confrontare i linguaggi e i metodi di avvicinamento al manufatto, per avviare un concerto solidale di conoscenze diverse, tutte ugualmente necessarie. D’altronde quando si tralasciano le considerazioni squisitamente teoriche e si affronta il monumento nella sua sfaccettata materialità, diventa inderogabile l’esigenza di compendiare le diverse conoscenze e le professionalità specialistiche in un unico progetto organico e coerente. Il focus di questo appuntamento designa “i materiali e le tecniche di recupero nel contesto generale del riuso del patrimonio edilizio”. Due aspetti sostanziali dell’intervento operativo, che implicano una coscienza teorica allargata e vigile e che sono stati scandagliati a partire da prospettive professionali e scientifiche diverse.

Alberto Zanmatti racconta Alberto Burri

Giovanna Ramaccini
2016-01-01

Abstract

Le memorie presentate al secondo congresso internazionale AID Monuments delineano un vivace ritratto dello stato degli studi e delle prassi adottate in tutta la Penisola per la conservazione e l’attualizzazione funzionale delle architetture storiche. Un consapevole pragmatismo ha spinto a superare d’un balzo le panie ideologiche, che proclamano l’estraneità tra i saperi necessari alla salvaguardia degli edifici storici, a confrontare i linguaggi e i metodi di avvicinamento al manufatto, per avviare un concerto solidale di conoscenze diverse, tutte ugualmente necessarie. D’altronde quando si tralasciano le considerazioni squisitamente teoriche e si affronta il monumento nella sua sfaccettata materialità, diventa inderogabile l’esigenza di compendiare le diverse conoscenze e le professionalità specialistiche in un unico progetto organico e coerente. Il focus di questo appuntamento designa “i materiali e le tecniche di recupero nel contesto generale del riuso del patrimonio edilizio”. Due aspetti sostanziali dell’intervento operativo, che implicano una coscienza teorica allargata e vigile e che sono stati scandagliati a partire da prospettive professionali e scientifiche diverse.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/1538438
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact