La nota commenta criticamente la sentenza n.401 del 2007 con la quale la Corte costituzionale ha sostanzialmente "salvato" l'intero impianto del cd. Codice appalti ritenendo che l'intera materia fosse riconducibile alla competenza statale a difesa della concorrenza senza tenere conto dei diversi profili della normativa in questione che attraversano (elidendole totalmente) materie di competenza regionale (concorrente e residuale).

Appalti e concorrenza: quante sono le “anime” della competenza esclusiva statale in materia di “tutela della concorrenza”?

CASSETTI, Luisa
2007

Abstract

La nota commenta criticamente la sentenza n.401 del 2007 con la quale la Corte costituzionale ha sostanzialmente "salvato" l'intero impianto del cd. Codice appalti ritenendo che l'intera materia fosse riconducibile alla competenza statale a difesa della concorrenza senza tenere conto dei diversi profili della normativa in questione che attraversano (elidendole totalmente) materie di competenza regionale (concorrente e residuale).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/155017
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact