Il volume raccoglie in edizione critica, con ampia premessa storica e diplomatistica (pp. XV-CX), le pergamene della chiesa di S. Pietro in castello di Verona. È questa, nel panorama ecclesiastico della città settentrionale, un’istituzione di un certo rilievo il cui fondo documentario, pur non essendo ricchissimo, è tuttavia estremamente rappresentativo delle tipologie negoziali e delle strutture patrimoniali in uso nella regione fino al tramonto del XII secolo. Nell’introduzione (pp. XV-CX), dopo avere ripercorso la storia della chiesa e del suo archivio, si affronta l’esegesi storico-giuridica e diplomatistica dei documenti. Un’attenzione particolare è dedicata all’identificazione e all’accertamento della concreta natura storica di alcune falsificazioni.

Le carte antiche di San Pietro in Castello di Verona (809/10-1196)

CIARALLI, Antonio
2007

Abstract

Il volume raccoglie in edizione critica, con ampia premessa storica e diplomatistica (pp. XV-CX), le pergamene della chiesa di S. Pietro in castello di Verona. È questa, nel panorama ecclesiastico della città settentrionale, un’istituzione di un certo rilievo il cui fondo documentario, pur non essendo ricchissimo, è tuttavia estremamente rappresentativo delle tipologie negoziali e delle strutture patrimoniali in uso nella regione fino al tramonto del XII secolo. Nell’introduzione (pp. XV-CX), dopo avere ripercorso la storia della chiesa e del suo archivio, si affronta l’esegesi storico-giuridica e diplomatistica dei documenti. Un’attenzione particolare è dedicata all’identificazione e all’accertamento della concreta natura storica di alcune falsificazioni.
9788889190364
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/168109
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact