Primo vero frasario della lingua d’America che non è l’inglese, come ci si potrebbe aspettare, ma la lingua degli indiani Narragansett, il testo di Roger Williams propone un viaggio singolare negli usi e costumi di una delle tribù più importanti del Nuovo Mondo, partendo dallo strumento principe di comunicazione tra due culture diverse. La chiave rappresenta uno dei documenti più significativi della prima fase della colonizzazione inglese, e rimane testimonianza unica e irripetibile dell’incontro tra un uomo, esiliato ed emarginato per le sue idee sulla separazione tra Stato e Chiesa, e il popolo che l’ha accolto.

La chiave della lingua d'America, o un ausilio alla lingua dei nativi di quella parte d'America chiamata Nuova Inghilterra

VOLPONE, Annalisa
2012-01-01

Abstract

Primo vero frasario della lingua d’America che non è l’inglese, come ci si potrebbe aspettare, ma la lingua degli indiani Narragansett, il testo di Roger Williams propone un viaggio singolare negli usi e costumi di una delle tribù più importanti del Nuovo Mondo, partendo dallo strumento principe di comunicazione tra due culture diverse. La chiave rappresenta uno dei documenti più significativi della prima fase della colonizzazione inglese, e rimane testimonianza unica e irripetibile dell’incontro tra un uomo, esiliato ed emarginato per le sue idee sulla separazione tra Stato e Chiesa, e il popolo che l’ha accolto.
9788860745149
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/169480
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact