Il contributo parte dalla considerazione della intensità dello sviluppo che ha contraddistinto l’Umbria negli anni ’80 e ’90 del precedente XX secolo e nei primi di questo secolo. Si è trattato di un processo singolare e probabilmente irripetibile che ha trasformato la fisionomia produttiva, economica e sociale della regione, ha indotto cambiamenti nella struttura degli insediamenti e nelle stesse abitudini di famiglie e istituzioni e soprattutto a pieno titolo abitanti e società organizzata nel più generale processo di modernizzazione. Non essendo numerosi i contributi indirizzati a fissare modi e tempi della svolta e, in particolare, del momento in cui il lavoro della donna ha smesso di essere quello standard svolto tra le mura casalinghe e si è riversato nel mercato sotto forma di offerta sia di lavoro subordinato che di energia imprenditoriale il saggio ha inteso smuovere le acque con una ricerca, fondata sulle fonti statistiche disponibili, sulla intensità dei cambiamenti intervenuti tra un anno di censimento e l’altro: ciò proprio per cogliere le tendenze di fondo del cambiamento alimentato tanto dal cedimento del modello patriarcale e dalla evoluzione industriale e poi terziaria della struttura produttiva quanto dalle dinamiche culturali e civili. Nessuno essendo fattore esplicativo preminente e tutti essendo, invece, fattori permissivi.

Imprenditoria femminile e cambiamento economico in Umbria dagli anni Ottanta ad oggi

SACCHI, Sergio
2005

Abstract

Il contributo parte dalla considerazione della intensità dello sviluppo che ha contraddistinto l’Umbria negli anni ’80 e ’90 del precedente XX secolo e nei primi di questo secolo. Si è trattato di un processo singolare e probabilmente irripetibile che ha trasformato la fisionomia produttiva, economica e sociale della regione, ha indotto cambiamenti nella struttura degli insediamenti e nelle stesse abitudini di famiglie e istituzioni e soprattutto a pieno titolo abitanti e società organizzata nel più generale processo di modernizzazione. Non essendo numerosi i contributi indirizzati a fissare modi e tempi della svolta e, in particolare, del momento in cui il lavoro della donna ha smesso di essere quello standard svolto tra le mura casalinghe e si è riversato nel mercato sotto forma di offerta sia di lavoro subordinato che di energia imprenditoriale il saggio ha inteso smuovere le acque con una ricerca, fondata sulle fonti statistiche disponibili, sulla intensità dei cambiamenti intervenuti tra un anno di censimento e l’altro: ciò proprio per cogliere le tendenze di fondo del cambiamento alimentato tanto dal cedimento del modello patriarcale e dalla evoluzione industriale e poi terziaria della struttura produttiva quanto dalle dinamiche culturali e civili. Nessuno essendo fattore esplicativo preminente e tutti essendo, invece, fattori permissivi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/22554
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact