La pelle è l’organo più grande del nostro corpo ed è estremamente sensibile a tutte le variazioni dell’omeostasi, in particolare di quelle del metabolismo, delle secrezioni endocrine e delle funzioni immunitarie. I problemi cutanei all’obesità correlati sono molteplici e riconoscono diversi fattori eziopatogenetici, spesso interagenti tra loro. Il trauma meccanico è sufficiente a determinare la comparsa d’intertrigine, uno dei problemi cutanei più comuni negli obesi. L’ipercheratosi plantare rappresenta una fisiologica risposta al persistente aumento del carico plantare. Le più comuni patologie associate all’obesità sono: l’acanthosis nigricans, le striae cutis distensae, le dermatiti da insufficienza venosa o linfatica, la cellulite, il lipedema e le lipomatosi. • L’ipercortisolismo e l’iperrandrogenismo, che conseguono ad un’aumentata sintesi da parte del tessuto adiposo e/o ovarico, possono causare seborrea, acne, ipertricosi, diffusa o localizzata al volto, e comparsa di alopecia androgenetica. • La bulimia e l’anoressia nervosa sono una causa significativa di morbilità; le manifestazioni cutanee possono rappresentare segni clinici precoci di una malattia ignorata o nascosta dalla paziente. Sono stati finora identificati almeno 40 segni cutanei segnaletici della verosimile presenza di questi disturbi del comportamento alimentare.

La patologia dermatologica nei soggetti affetti da obesità e da DCA.

PAPINI, Manuela;
2007

Abstract

La pelle è l’organo più grande del nostro corpo ed è estremamente sensibile a tutte le variazioni dell’omeostasi, in particolare di quelle del metabolismo, delle secrezioni endocrine e delle funzioni immunitarie. I problemi cutanei all’obesità correlati sono molteplici e riconoscono diversi fattori eziopatogenetici, spesso interagenti tra loro. Il trauma meccanico è sufficiente a determinare la comparsa d’intertrigine, uno dei problemi cutanei più comuni negli obesi. L’ipercheratosi plantare rappresenta una fisiologica risposta al persistente aumento del carico plantare. Le più comuni patologie associate all’obesità sono: l’acanthosis nigricans, le striae cutis distensae, le dermatiti da insufficienza venosa o linfatica, la cellulite, il lipedema e le lipomatosi. • L’ipercortisolismo e l’iperrandrogenismo, che conseguono ad un’aumentata sintesi da parte del tessuto adiposo e/o ovarico, possono causare seborrea, acne, ipertricosi, diffusa o localizzata al volto, e comparsa di alopecia androgenetica. • La bulimia e l’anoressia nervosa sono una causa significativa di morbilità; le manifestazioni cutanee possono rappresentare segni clinici precoci di una malattia ignorata o nascosta dalla paziente. Sono stati finora identificati almeno 40 segni cutanei segnaletici della verosimile presenza di questi disturbi del comportamento alimentare.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/29379
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact