Come la linguistica generale e la tipologia possono aprire nuovi scenari: il caso dell'assegnazione del genere in anglosassone