Violenza o limiti del pensiero?