In questo saggio c’è una riflessione sulla complessità della traduzione poetica dal portoghese all’italiano, soprattutto quando si traduce un poeta come Manuel Bandeira che predilige, nella sua lirica, un linguaggio affettivo e colloquiale. Il lavoro del traduttore, in questo caso, dovrebbe essere simile a quello del poeta Giorgio Caproni che cerca, per la sua opera, di unire e di mescolare il registro spesso aulico della poesia italiana con quello regionale e quotidiano della lingua parlata, provocando una specie di cortocircuito molto efficace e innovativo fra i due registri.

Appunti sulla questione della traducibilita della poesia di Manuel Bandeira in italiano

DE OLIVEIRA, Vera Lucia
2003

Abstract

In questo saggio c’è una riflessione sulla complessità della traduzione poetica dal portoghese all’italiano, soprattutto quando si traduce un poeta come Manuel Bandeira che predilige, nella sua lirica, un linguaggio affettivo e colloquiale. Il lavoro del traduttore, in questo caso, dovrebbe essere simile a quello del poeta Giorgio Caproni che cerca, per la sua opera, di unire e di mescolare il registro spesso aulico della poesia italiana con quello regionale e quotidiano della lingua parlata, provocando una specie di cortocircuito molto efficace e innovativo fra i due registri.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/38070
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact