Concentriamo qui la nostra attenzione sull'ultima produzione teatrale di un'autrice poliedrica quale Werewere Liking di origine camerunense. Dopo aver scritto romanzi, teatro e poesia, si cimenta in questo rifacimento africano del mito di Medea da noi tradotto in italiano nello stesso volume. La pubblicazione segue la messa in scena e si occupa della disanima delle difficoltà e delle scelte traduttive in chiave contrastiva francese-italiano.

Nota sulla traduzione

RASCHI, Natasa
2006

Abstract

Concentriamo qui la nostra attenzione sull'ultima produzione teatrale di un'autrice poliedrica quale Werewere Liking di origine camerunense. Dopo aver scritto romanzi, teatro e poesia, si cimenta in questo rifacimento africano del mito di Medea da noi tradotto in italiano nello stesso volume. La pubblicazione segue la messa in scena e si occupa della disanima delle difficoltà e delle scelte traduttive in chiave contrastiva francese-italiano.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/39390
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact