Formazione e imitazione tra oblio e memoria