La nota a sentenza affronta le problematiche poste dall’annullamento d’ufficio dei provvedimenti di aggiudicazione dei contratti d’Interest rate swap. Il Consiglio di Stato ammette la sussistenza della propria giurisdizione esclusiva in tale materia, affermando la caducazione del contratto a valle del provvedimento annullato in via di autotutela. Il commento, nell’affrontare le questioni poste dal decisum, offre una ricostruzione in via sistematica dei poteri di autotutela della p.a. sulle delibere e determinazioni a contrarre e sulla sorte del rapporto negoziale a valle.

Annullamento d'ufficio e sorte del contratto: il caso degli interest rate swap

BARTOLINI, Antonio
2012-01-01

Abstract

La nota a sentenza affronta le problematiche poste dall’annullamento d’ufficio dei provvedimenti di aggiudicazione dei contratti d’Interest rate swap. Il Consiglio di Stato ammette la sussistenza della propria giurisdizione esclusiva in tale materia, affermando la caducazione del contratto a valle del provvedimento annullato in via di autotutela. Il commento, nell’affrontare le questioni poste dal decisum, offre una ricostruzione in via sistematica dei poteri di autotutela della p.a. sulle delibere e determinazioni a contrarre e sulla sorte del rapporto negoziale a valle.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/629497
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact