La violazione del "dovere di diligenza" determina la condanna dello Stato per i delitti commessi dal detenuto che fruisca di misure alternative