Tra manichino ed eroe. Il lavoro nel cinema industriale