Il volume affronta una fase importante della biografia intellettuale di uno dei maggiori storici italiani del XX secolo. In particolare si esamina come il centro degli studi di Volpe si spostasse dal medioevo all'età contemporanea anche in relazione al nuovo clima intellettuale e politico legato all'interventismo e poi all'esperienza fascista.

Il mito della "nuova Italia", Gioacchino Volpe tra guerra e fascismo

BELARDELLI, Giovanni
1988

Abstract

Il volume affronta una fase importante della biografia intellettuale di uno dei maggiori storici italiani del XX secolo. In particolare si esamina come il centro degli studi di Volpe si spostasse dal medioevo all'età contemporanea anche in relazione al nuovo clima intellettuale e politico legato all'interventismo e poi all'esperienza fascista.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/915238
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact