Il mito della "nuova Italia", Gioacchino Volpe tra guerra e fascismo