Bontempelli e Durrenmatt: da "La fame" a "La visita della vecchia signora"