Note a margine di una sentenza della Corte di Appello di Perugia