Dalle cattedre di "botanica" a quelle di "agraria", tra ancien régime e rivoluzione