Il volume indaga la forma della teologia politica distinguendo la sua forma classica (teocrazia, cesaropapismo) e moderna (religioni politiche). Il testo analizza l'attualità del modello agostiniano, consegnato nel "De civitate Dei", come paradigma della critica alla teologia politica. Il concetto di TP è indagato a partire dalla controversia Schmitt-Peterson, sino al dibattito attuale in seno al mondo cristiano alla luce anche dei risvolti propri dell'Islam.

CRITICA DELLA TEOLOGIA POLITICA. Da Agostino a Peterson: la fine dell'era costantiniana

BORGHESI, Massimo
2013-01-01

Abstract

Il volume indaga la forma della teologia politica distinguendo la sua forma classica (teocrazia, cesaropapismo) e moderna (religioni politiche). Il testo analizza l'attualità del modello agostiniano, consegnato nel "De civitate Dei", come paradigma della critica alla teologia politica. Il concetto di TP è indagato a partire dalla controversia Schmitt-Peterson, sino al dibattito attuale in seno al mondo cristiano alla luce anche dei risvolti propri dell'Islam.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/1122672
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact