Negli ultimi venti anni lo scambio delle merci a livello internazionale è cresciuto di circa il doppio della produzione mondiale mostrando che i beni prodotti in una nazione sempre di più sono poi commercializzati o consumati in altre. L’avanzamento di tale processo d’internazionalizzazione delle imprese è ulteriormente marcato dall’aumento più che doppio degli foreign direct investment (FDI) rispetto alle esportazioni nel corso dell’ultimo decennio. Tali dati indicano non solo un maggiore sviluppo dell’internazionalizzazione delle imprese, ma anche una più intensa penetrazione internazionale delle imprese mondiali che sempre più si stanno trasformando da meri esportatori ad investitori in paesi “stranieri”. Lo sviluppo di tale processo d’internazionalizzazione è stato spinto da vari fattori, tra i quali l’omogeneizzazione culturale, lo sviluppo delle tecnologie ICT (information and comunication technology), il miglioramenti nella logistica internazionale, la globalizzazione del sistema finanziario, la nascita di nuovi mercati e l’abbattimento delle barriere doganali. Pertanto, oggi giorno le imprese sono costrette a confrontarsi costantemente con forze che spingono sia nella direzione esterna di una crescita internazionale, sia nella direzione interna di una espansione ripiegata entro i confini nazionali. La crescita internazionale non rappresenta necessariamente la direzione obbligatoria in tutti i settori e per tutte le imprese, ma comprendere e decidere quali forze assecondare e contrastare rappresenta pero’ un passaggio obbligato e cruciale per tutte le imprese. L’analisi di tali problematiche rappresenta l’oggetto di analisi del presente articolo dal punto di vista strategico.

Elementi di strategie di internazionalizzazione delle imprese

POLEDRINI, SIMONE
2008-01-01

Abstract

Negli ultimi venti anni lo scambio delle merci a livello internazionale è cresciuto di circa il doppio della produzione mondiale mostrando che i beni prodotti in una nazione sempre di più sono poi commercializzati o consumati in altre. L’avanzamento di tale processo d’internazionalizzazione delle imprese è ulteriormente marcato dall’aumento più che doppio degli foreign direct investment (FDI) rispetto alle esportazioni nel corso dell’ultimo decennio. Tali dati indicano non solo un maggiore sviluppo dell’internazionalizzazione delle imprese, ma anche una più intensa penetrazione internazionale delle imprese mondiali che sempre più si stanno trasformando da meri esportatori ad investitori in paesi “stranieri”. Lo sviluppo di tale processo d’internazionalizzazione è stato spinto da vari fattori, tra i quali l’omogeneizzazione culturale, lo sviluppo delle tecnologie ICT (information and comunication technology), il miglioramenti nella logistica internazionale, la globalizzazione del sistema finanziario, la nascita di nuovi mercati e l’abbattimento delle barriere doganali. Pertanto, oggi giorno le imprese sono costrette a confrontarsi costantemente con forze che spingono sia nella direzione esterna di una crescita internazionale, sia nella direzione interna di una espansione ripiegata entro i confini nazionali. La crescita internazionale non rappresenta necessariamente la direzione obbligatoria in tutti i settori e per tutte le imprese, ma comprendere e decidere quali forze assecondare e contrastare rappresenta pero’ un passaggio obbligato e cruciale per tutte le imprese. L’analisi di tali problematiche rappresenta l’oggetto di analisi del presente articolo dal punto di vista strategico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/1224690
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact