"1934": vedere la bellezza attraverso gli occhiali della melancolia. Moravia e l'influenza di Thomas Mann