Dalla «libertà folle» alla «libertà ragionevole». Una riflessione sul pacifismo kantiano