“Ne uccide più la lingua che la spada”: sprezzatura e disprezzo nel pensiero (comico) italiano.