L’egemonia di un modello feudale e l’assenza di un pensiero critico sul mutamento