Generosità e riconoscimento ai tempi della Rete