L’Umano e l’Errore. Che ne è/sarà della libertà nella civiltà ipertecnologica?