Scale per la gente: la vocazione scenografica dei centri storici umbri