Il successo clinico dei trapianti di isole prancreatiche per la cura radicale del diabete mellito di tipo 1 è inficiato da tre problemi principali:1) la ridotta disponibilità di donatori; 2) la necessità di ricorrere all'immuno-soppressione generalizzata dell'ospite; 3) la minima capacità mitotica delle beta-cellule adulte.

Le cellule del Sertoli migliorano la funzionalità delle insule pancreatiche di ratto adulto: potenziali applicazioni nella cura radicale del diabete mellito di tipo I previa co-microincapsulazione in microcapsule di alginato/poli-L-ornitina.

LUCA, Giovanni;CALAFIORE, Riccardo;RICCI, Maurizio;CALVITTI, Mario;
2002

Abstract

Il successo clinico dei trapianti di isole prancreatiche per la cura radicale del diabete mellito di tipo 1 è inficiato da tre problemi principali:1) la ridotta disponibilità di donatori; 2) la necessità di ricorrere all'immuno-soppressione generalizzata dell'ospite; 3) la minima capacità mitotica delle beta-cellule adulte.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11391/152335
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact