The paper concerns art. 2-bis of d.P.R. no. 380 of 2001, as amended by the so called decreto semplificazioni of 2020, a provision crucial for urban regeneration policies affecting both urban and building standards – although the title of the article refers only to the derogation to the distance limits between buildings. The Author retraces the stages of the progressive flexibilization in the regulation of standards of d.m. no. 1444 of 1968, highlighting the role of the constitutional jurisprudence towards the harmonization of regional and state legislations. Lastly, the paper deals with the demolition and reconstruction interventions under the lens of paragraph 1-ter of the studied provision.

Il contributo si concentra sull’art. 2-bis del T.U. Edilizia, come recentemente modificato dal cd. decreto semplificazioni del 2020, incidente sugli standard sia urbanistici che edilizi – nonostante la rubrica legis faccia riferimento alle sole deroghe ai limiti di distanza fra edifici – e cruciale per le politiche di rigenerazione urbana. L’A. ripercorre le tappe che hanno portato a una progressiva flessibilizzazione nella regolazione degli standard di cui al d.m. n. 1444 del 1968, dando risalto al ruolo giocato dalla giurisprudenza costituzionale ai fini dell’armonizzazione tra legislazioni regionali e statale, per poi concentrarsi sul tema degli interventi di demolizione e ricostruzione di cui al comma 1-ter della disposizione in commento

Deroghe agli standard e volumetrie premiali nella disciplina dell'art. 2-bis del Testo unico dell'edilizia

Annalisa Giusti
2022

Abstract

Il contributo si concentra sull’art. 2-bis del T.U. Edilizia, come recentemente modificato dal cd. decreto semplificazioni del 2020, incidente sugli standard sia urbanistici che edilizi – nonostante la rubrica legis faccia riferimento alle sole deroghe ai limiti di distanza fra edifici – e cruciale per le politiche di rigenerazione urbana. L’A. ripercorre le tappe che hanno portato a una progressiva flessibilizzazione nella regolazione degli standard di cui al d.m. n. 1444 del 1968, dando risalto al ruolo giocato dalla giurisprudenza costituzionale ai fini dell’armonizzazione tra legislazioni regionali e statale, per poi concentrarsi sul tema degli interventi di demolizione e ricostruzione di cui al comma 1-ter della disposizione in commento
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/1530653
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact