Emorragie cerebrali: il ruolo del neurochirurgo