Le chimere: solo curiosità biologiche?