Nel Bellum Civile di Lucano la realtà naturale si configura in termini di paradossografia e l'alterità investe le istituzioni della società romana note come mos maiorum. Da alcuni episodi presi in esame (il rito funebre per il corpo decapitato di Pompeo, grazie alla complessità della sua articolazione retorica; la tempesta di sabbia dell'esercito di Catone, i cui scudi strappati dal vento vengono immaginati piovere su popoli lontani allo stesso modo di quanto avvenne ai tempi di Numa) emerge una lettura della storia che sta all'antitesi della provvidenzialità virgiliana.

Scenari temporali alternativi per il Bellum Civile di Lucano

SANTINI, Carlo
2007

Abstract

Nel Bellum Civile di Lucano la realtà naturale si configura in termini di paradossografia e l'alterità investe le istituzioni della società romana note come mos maiorum. Da alcuni episodi presi in esame (il rito funebre per il corpo decapitato di Pompeo, grazie alla complessità della sua articolazione retorica; la tempesta di sabbia dell'esercito di Catone, i cui scudi strappati dal vento vengono immaginati piovere su popoli lontani allo stesso modo di quanto avvenne ai tempi di Numa) emerge una lettura della storia che sta all'antitesi della provvidenzialità virgiliana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/31937
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact