Negli anni ’60 e ’70, la condanna sociale nei confronti dell’adesione a ideologie razziste diventa più forte rispetto al passato e il pregiudizio tende ad assumere nuove forme più nascoste, più accettabili socialmente e, pertanto, più difficili da cogliere con le tradizionali modalità di misurazione. Una molteplicità di teorie verrà così sviluppata per definire concettualmente le forme moderne di pregiudizio e numerosi strumenti saranno approntati per la sua rilevazione. L’obiettivo del presente lavoro è quello di esporre i nuclei centrali delle suddette teorie e di effettuare una rassegna di dodici misure carta e matita del pregiudizio.

Le forme moderne di pregiudizio etnico: proposte teoriche e strumenti di misura

PACILLI, Maria Giuseppina
2008

Abstract

Negli anni ’60 e ’70, la condanna sociale nei confronti dell’adesione a ideologie razziste diventa più forte rispetto al passato e il pregiudizio tende ad assumere nuove forme più nascoste, più accettabili socialmente e, pertanto, più difficili da cogliere con le tradizionali modalità di misurazione. Una molteplicità di teorie verrà così sviluppata per definire concettualmente le forme moderne di pregiudizio e numerosi strumenti saranno approntati per la sua rilevazione. L’obiettivo del presente lavoro è quello di esporre i nuclei centrali delle suddette teorie e di effettuare una rassegna di dodici misure carta e matita del pregiudizio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/33632
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 2
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact