L’incremento della temperatura media della Terra sia esso dovuto a cause naturali che antropiche è un fatto ormai condiviso da tutta la comunità scientifica. Le conseguenze dell’incremento della temperatura sono evidenti: innalzamento del livello degli oceani, scioglimento dei ghiacci, desertificazione, eventi meteorologici estremi, etc.. Le conseguenze sociali, economiche e politiche sono altrettanto preoccupanti. Studi recenti hanno stimato che l’entità dei danni prodotti dai cambiamenti ambientali da inizio secolo fino ad oggi è pari a quello delle due guerre mondiali messe insieme. Alla luce di tali considerazioni e delle allarmanti previsioni di crescita della temperatura nei prossimi decenni risulta quindi urgente l’individuazione di una soluzione tecnologica ambientalmente compatibile che consenta di contrastare il riscaldamento globale nel breve termine. Una soluzione di facile realizzazione tecnica e dai costi contenuti potrebbe essere quella di modificare artificialmente l’albedo della superficie terrestre mediante la realizzazione di superfici “bianco riflettenti” con coefficiente di riflessione maggiore rispetto a quello della superficie terrestre nelle lunghezze d’onda dello spettro solare. Nel presente lavoro viene effettato un confronto tecnico-economico tra il sistema proposto e le principali tecnologie di produzione di energia elettrica e termica da fonti energetiche rinnovabili al fine di valutarne l’efficacia in termini di costo di riduzione delle emissioni di CO2eq.

Contenimento del riscaldamento globale: confronto tra sistemi per il controllo dell’albedo terrestre e fonti energetiche rinnovabili

COTANA, Franco;ROSSI, Federico;FILIPPONI, MIRKO;NICOLINI, ANDREA;
2008

Abstract

L’incremento della temperatura media della Terra sia esso dovuto a cause naturali che antropiche è un fatto ormai condiviso da tutta la comunità scientifica. Le conseguenze dell’incremento della temperatura sono evidenti: innalzamento del livello degli oceani, scioglimento dei ghiacci, desertificazione, eventi meteorologici estremi, etc.. Le conseguenze sociali, economiche e politiche sono altrettanto preoccupanti. Studi recenti hanno stimato che l’entità dei danni prodotti dai cambiamenti ambientali da inizio secolo fino ad oggi è pari a quello delle due guerre mondiali messe insieme. Alla luce di tali considerazioni e delle allarmanti previsioni di crescita della temperatura nei prossimi decenni risulta quindi urgente l’individuazione di una soluzione tecnologica ambientalmente compatibile che consenta di contrastare il riscaldamento globale nel breve termine. Una soluzione di facile realizzazione tecnica e dai costi contenuti potrebbe essere quella di modificare artificialmente l’albedo della superficie terrestre mediante la realizzazione di superfici “bianco riflettenti” con coefficiente di riflessione maggiore rispetto a quello della superficie terrestre nelle lunghezze d’onda dello spettro solare. Nel presente lavoro viene effettato un confronto tecnico-economico tra il sistema proposto e le principali tecnologie di produzione di energia elettrica e termica da fonti energetiche rinnovabili al fine di valutarne l’efficacia in termini di costo di riduzione delle emissioni di CO2eq.
9788860741806
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/33981
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact