Il "Colle di Perugia": Memoria della terra