Verso un 'dialogo terminologico' nella didattica delle lingue straniere