Luca Costantini e la pittura: transito, ritorno o approdo?