Sulle mappe di Gauss definite dagli spazi osculatori a una varietà complessa