L'approccio multimodale in pazienti schizofrenici