Francesco Stelluti, il copernicanesimo dei Lincei e la teoria galileiana delle maree